Saturday, May 23, 2009

Di fumetti abbandonati

Nel 2007 uscì Drago Nero, un fantasy di Luca Enoch per Bonelli. Da brava babba di minchia me lo feci sfuggire. Oviamente il volume diventò pressoche introvabile, così cercai di mettermi il cuore in pace dopo un po' di infruttuose ricerche.

Qualche tempo fa passeggiavo tra i la mobilia minimal-design di Muji, in cerca di idee e ispirazioni domestiche, quando abbandonato in una libreria del negozio, come parte delle riviste in esposizione vedo questo:
dragonero

OMG! Drago Nero!
Incredibile, loro lo usano come elemento di esposizione, senza sapere che tra collezionisti è un pezzo abbastanza ricercato. E' la vecchia storia della mappa del tesoro nella soffitta dei nonni.

Sospirando con mestizia e indecisa se inboscarmi con nonchalance il volumetto, rimisi il volume a posto nel suo scaffalino minimal e mi incamminai verso nuovi lidi.

Oggi mi son ritrovata per caso (o forse no) per Muji. Sorpresona: Drago Nero era ancora li. Complice il fatto che in quel momento il negozio era praticamente vuoto, mi sono armata di faccia di bronzo e sono andata in contro ad una simpatica commessa dai capelli biondi. Le mostro il volume, e sfoggio il sorriso più disarmante che possiate immaginare, che contrasta totalmente con il mio abbigliamento (pantaloni corti militari di colore nero e maglietta dei Maiden).

"Ciao! posso farti una domanda?" faccio io, lei annuisce "Ho visto su una vostra libreria questo fumetto, ora devi sapere che questo volume è praticamente introvabile ed io lo sto cercando da anni, quanto devo pagare per averlo? Un rene?"

A quel punto lei mi guarda con un sorriso disorientato, non capacitandosi del fatto che ua persona possa chiedere di comprare una rivista in esposizione non in vendita, su un loro mobile in vendita. La cosa deve averla anche divertita, anche perchè all'inizio sembra pensare a cosa rispondermi, poi sorridendomi - e inaspettatamente -
mi risponde "Se quel fumetto ti interessa tanto prendilo pure" legittimando così il mio taccheggio non taccheggio.

6 comments:

G.L. said...

E' stata la maglietta dei Maiden a convincerla.

Mab the Evil said...

Se la incontro al prossimo concerto metal, vuol dire che hai ragione :D

Mousse said...

E brava Mabbola!

Io non so se sarei andato a chiederlo ^^

LOL il captcha e' "granducka"

Mab the Evil said...

come ben sai Teo, la mia faccia tosta è ben nota, soprattutto su cose che i mondani non possono capire :P

Avion said...

Io ce l'ho, ahahah.

E mi è anche piaciuto molto, soprattutto è strutturato bene a livello narrativo.

lapo said...

Me lo sono perso anch'io, ah odio e fastidio! :P
Tutto ciò mi ricorda il numero 9 di Video Girl Ai, che impiegai circa 2 anni e 5 fiere del fumetto per trovare… per poi trovarne 10 copie tutte assieme, chiaramente, in una fiera piccina a Prato; la sera c'era pure un concerto delle Gatte da Pelare, mi pare..