Tuesday, August 19, 2008

Perchè io sono la verità acciecante

compagnia dell'anello
Affezionatissimi, oggi ho deciso di deliziarvi con un altro angolo di Sempronio :)

Il sempronio in in questione non è lo stesso Sempronio di qualche tempo fa, ma un nuovo personaggio, che da poco si è affacciato sul forum di GRVItalia.

Il nostro amico, dopo l'Adunanza, arriva e fa i ringraziamenti di rito, ma a questi aggiunge in appendice una serie di commenti, osservazioni, pruriti - più o meno condivisibili per altro e molto pacati - su tutto quello che non gli è piaciuto e che, secondo la sua esperienza di GRV, gli è sembrato fuori luogo.

Inevitabili - e doverose - arrivano le repliche dei vari soci di GRV, che quasi all'unanimità dissentono dal suo punto di vista, semplicemente perchè ogni assoiazione di GRV ha uno stile di gioco ben preciso ed impostato; succede che, quando un nuovo giocatore che arriva da una realtà diversa dalla sua associazione è molto difficile ambientarsi senza grossi "traumi" legati allo stile di gioco.

Riassumendolo, il suo intervento sostiene che le razze giocabili devono essere ulteriormente regolamentate, e che sia impossibile far giocare, per esempio, un pg nano ad un giocatore alto e di corporatura normale, oppure un elfo a persone eccessivamente basse e incarne.
Ma non finisce qui. Il caro Sempronio punta il dito anche contro i personaggi particolari, che vivono nella nostra campagna (il mezz'elfo allevato da orchi, la donna guerriero che gira con uno spadone da 2 metri...) e qui mi sento tirata in causa io, che gioco un caso limite, ma che è aprovato dal gruppo di master.
(in lilla i miei interventi, in blu i suoi)

[...]
Vengo ora al discorso interpretazione e razza.
Io gioco un'allegra elfetta inkazzusa in armatura di maglia, scudo pavese e sciabola a una mano.
Sono assolutamente conscia che nella realtà una roba del genere me la posso scordare, dato che ho la forza di un colibrì ubriaco, ma si tratta di un gioco di ruolo ad ambientazione fantastica, quindi almeno nella mia fantasia lasciami compensare ciò che nella vita vera non potrò mai essere (e qui quoto al 100% Isis) ed è altresì vero che molti hanno background anomali (io per prima!), proprio perchè nel gioco vogliono sentirsi appagati per essere l'eccezione alla regola.

Come esposto da qualcuno, la nostra ambientazione è nostra, certo gli spunti e le citazioni ci sono ma non ci si eve basare interamente su quello, e nel caso di aberrazioni il nostro GA ci mette sempre una pezza in qualche modo ;)

Regolamentare ulteriormente le razze come proponi tu, toglierebbe un sacco di spunti di gioco e quando vai a limitare troppo il gioco, questo perde di attattaiva e divertimento.
[...]


Semprnio punto sul vivo mi risponde parola per parola!

[...]
Ti senti appagata per essere la diversa di turno o per fare la strana?Come il mezz'elfo cresciuto dagli orchi?
Hai bisogno di fare la diversa per interagire con le persone? Per sentirti importante?
Perchè tutti vogliono fare le eccezioni alla regola, così che la regola se ne va a quel paese? Non significa che tu non possa fare la guerriera, ma se vuoi fare la strana, allora secondo me hai una visione del gioco totalmente distorta!
E' meglio vedere un elfo incazzoso e truccato, o un elfo come me o Silvia/Elenwe che rispecchia quasi appieno lo stereotipo elfico? Perchè rovinare un concetto bello e interessante come il concetto di razza (in particolare la razza elfica) con le stranezze e le assurdità? Ecco perchè, come dico spesso, noi elfi siamo in via di estinzione, a causa di queste trashate!! Ma soprattuto, non potevi fare l'umana se volevi fare un PG del genere? O lo fai così che la gente ti viene a chiedere “come mai sei così strana?” e tu gli cominci a dire tutta la vita del tuo PG? Le razze sono fatte per essere rispettate. Questo punto è indiscutbile, e se nel regolamento c'è una descrizione, ci si deve attenere, perchè è tanto grave come il tapping o il fast caster.
Non prenderla sul personale ma ho usato le tue risposte come esempio^^
[...]


Non dovrei prenderla sul personale, come dice lui, ma secondo Sempronio sono una persona che vive il gioco di ruolo in maniera distorta!
Il suo gioco è la verità acciecante e il mio no!
Caspita in tutti questi anni non me ne ero mai accorta... e non se ne era mai accorto il Gruppo Ambientazione di GRVItalia (che periodicamente, al pari con la riscrittura dell'ambientazione, mi approva di volta in volta il Background da pg speciale...)
Così punta ul vivo, sfodero la mia penna e gli rispondo riga per riga:

Va bene lo ammetto sono un filo egocentrica, ma in giro c'è davvero di peggio Razz
Che male c'è a voler avere il piggì col BG speciale? Tantopiù che io non ho problemi ad ammetterlo.
Sul fatto che tu consideri la mia visione distorta non so, mi sembra un'affermazione abbastanza affrettata dato che non ci conosciamo e non abbiamo mai interagito all'adu...
Sul fatto che ci siano pg speciali perchè se un peronaggio si chiama Tanis Mezzelfo, Nihal, Dritz, Raistlin o qualsivoglia eroe della fantasy non stereotipato siamo tutti li a sbavarci dietro e a idolatrarlo, ma se il personaggio è la Luna Stonewolf di turno allora questo è una trashata?
Non ti sei chiesto perchè il mio pg ha quel trucco e quel colore di pelle e soprattutto quell'atteggiamento? certo in gioco di sicuro non ti interessava approfondire... però visto che mi stai facendo degli appunti sacrosanti, ti dico che le cose nel mi personaggio non sono campate per aria...
Non ho fatto l'umana, ma ho creato Luna così com'è perchè mi piace avere un approccio diverso ad un tipo di gioco, come mi capita poi nella vita normale avere un modo di fare anticonformista Wink e perchè mi piace avere spunti di gioco creati dal BG del mio pg. Ribadisco che non ho nessun problema ad ammettere di essere uno po' egocentrica.


Ognuno vive il gioco di ruolo nella dimensione che meglio crede, ma quello che non sopporto è dover prevaricare gli altri con il proprio pensiero, arrogandosi il diritto di possedere la scienza infusa del roleplay!
Perchè un commento, per quanto pacato possa essere, se afferma che io ho una visione del gioco distorta, non posso davvero accettarlo

5 comments:

ophelia said...

non sarai fin troppo politically correct?
se questa persona si inserisce in un gruppo pre-esistente e ha da ridire sui punti fondamentali non conviene che semplicemente vada da un'altra parte?
bye bye sempronio!

MaDdi3 said...

Oltre alla voglia di polemica in se', il problema e' uno "standard" del gioco live.

Finche' sei in un gioco da tavolo si riesce a tenere lo stile romanzo, in cui c'e' un eroe ed una marasmata di gente normale, con le loro caratteristiche ma normali.

Quando si passa al gdr live questa cosa va dimenticata. A nessuno piace fare la persona "normale". Giustamente. Non e' divertente. Quindi fare polemica per motivazioni del genere e' fare polemica per il gusto di fare polemica :)

MaDdi3 said...

(che abbia detto un po' troppe volte "polemica"? e' presto, ho sonno e ieri sera ho fatto tardi davanti ad una westmalle... si vede?)

whites.TM said...

No questo post è troppo bello, impossibile non replicare...

Cioè Sempronio l'elfo (nota razza diffusa sul pianeta Terra al pari degli asiatici) critica te perchè hai il pg che esce dalle regole scritte?
Ma ce le ha le orecchie a punta per poter parlare?
Anche perchè SE i DM approvano il PG, esso è perfettamente in regola.
L'eccezione nei GDR è una regola intrinseca nelle regole, in quanto è una delle faville d'intelletto che accendono il fuoco del divertimento... (eh, i fumi del Taleggio quali miracoli possono produrre...)
Più che una polemica sul GDR, Sempronio mi sembra frustrato (e frustato) dal fatto che anche nella vita reale niente segue regole ben definite e scritte.
Se ha queste esigenze... che entri in un gruppo ciellino e non faccia certi giochi... (nessun ciellino è stato maltrattato nella scrittura di questa replica. E spero che nessuno ne sia uscito offeso...)

Mab the Evil said...

@Whites: Oddiooo che commento!!!

Mi sto ancora rotolando sotto il desk dal ridereeee XD
Hai vinto uno spazio tra i miei link :)