Thursday, November 29, 2007

Hellish tour - the day after

Se ripensao alla serata di ieri, posso dirmi soddisfatta solo per un 50% della torta, perchè è vero che sono arrivata praticamente di corsa, a concerto già iniziato e in volata dal lavoro, quindi particolarmente stanca e stressata, però devo dire che la performance congiunta di Axxis, Gamma e Helloween, non mi ha entusiasmato gran che.

Sugli Axxis stendo un velo pietoso; li avevo ascoltati a spizzichi e mozzichi nei giorni scorsi, per documentarmi un pò sul loro catalog e non mi avevano convinto come studio act, figuriamoci dal vivo... oltre che a una scarsa originalità musicale (ma tutto sommato devo dire che sono strumentisti più che discreti) il cantante ha una presenza sul palco quanto meno imbarazzante (imitando in malo modo Freddie Mercury, ma più che altro sembrava una cazzo di scimmia) e cosa ancor peggiore non ha voce.

Per quant riguarda i Gammy, li ho trovati musicalmente in gran forma, soprattutto Schlächter che si lancia in violentissime e velocissime mitragliate di basso. Purtroppo, e non mi so spiegare il perchè Kai Hansen ha cantato al di sotto delle sue potenzialità, come se volesse risparmiare la voce, magari è affetto da una brutta infezione alla gola e questo non gli ha peresso di dare il massimo...
Comunque la scaletta corre via veloce e pulita, buona la scelta dei brani (vedi scaletta), anche se avrebbe fatto piacere ascoltare qualcosa di diverso dal solito, buona la partecipazione del pubblico che come sempre con i Gamma è davvero caloroso.

Intro: Welcome
Heaven Can Wait
New World Order
Land Of The Free
Fight
Real World
Rebellion In Dreamland
Heavy Metal Universe
The Silence
Ride The Sky
Somewhere out in space
Send Me A Sign

Sugli Helloween, da profana del gruppo quale sono (a parte qualche canzone del periodo Kiske non sono una loro fan), non posso esprimermi bene come con i gamma, ma nel globale mi sono davvero annoiata, tante canzoni lunghe dall'ultimo disco, una batteria un pò troppo monotona, e la voce del cantante davvero insostenibile (evviva l'effetto Blaze). Il pubblico sulla loro esibizione era spaccato a metà, chi come noi si annoiava e aspettava di sentirli cantare quelle 2 o 3 canzoni classiche, e gli affezionatissimi, che cantavano ogni singlo parola e si divertivano come dei bambini.

Fortunatamente sul finale gli Helloween si son ripresi, mettendo in fila Dr. Stein, un medley di pezzi classici (Power, I can, Perfect gentleman e Keeper of the seven keys e altre) per cncludere con il gran finale: Future World e I want out suonate insieme con i Gamma!

1 comment:

Kaneda said...

Anche secondo me Helloween=Hansen+Kiske.

Poi ho smesso