Friday, July 18, 2008

Hellboy 2 The Golden Army - Recensione

Hellboy2

E' bello andare al cinema ad assistere ad un anteprima, con delle aspettative sul film tutto sommato basse, ed uscire, dopo la proiezione con il sorriso sulle labbra, perchè le tue convinzioni sono state positivamente demolite.

E' successo proprio così martedì sera. In compagnia dei soliti noti, grazie prodigo Mr. D che mi ha gentilmente girato gli inviti, sono andata a vedere l'anteprima di Hellboy 2 - The Golden Army, proiezione a porte chiuse sponsorizzata da una nota multinazionale produttrice di scarpe e abbigliamento sportivo.

Prima di andare a vedere il film, comunque, mi ero informata un minimo sulla trama e in generale sul film, dato che il trailer lasciava promettere bene. Da questa mia breve ricerca avevo letto recensioni che non esaltavano la trama, ma acclamavano le doti visionarie di Del Toro (<3).
Non avendo visto il primo capitolo avevo un po' paura di non riuscire a seguire alcuni aspetti del plot generale e di come si intrecciavano i rapporti tra i protagonisti.
Sommate dunque queste impressioni e capirete il perché dei miei giudizi prevenuti.

In realtà Hellboy2 è un film godibile, dalla trama lineare ma ben sviluppata, che oltre alle splendide immagini (costumi, fotografia e scenografie meravigliose) si contraddistingue per una scrittura brillante, ricca di battute geniali.
I personaggi sono immediati e accattivanti, senza parlare del cattivo della situazione il Principe degli elfi Nuada, tanto bello quanto pericoloso.
Il punto di forza del film secondo me è proprio il cattivo che ha una motivazione credibile e condivisibile, non è il classico cattivo che è messo li per annientare il bene, la speranza e i diritti degli animali!

Hellboy 2 rappresenta quindi un'ottimo film di intrattenimento che dimostra come il cinema commerciale e il genere fantasy possano dare ottimi risultati, se si curano tutti gli aspetti di una produzione.

3 comments:

k3kk0 said...

premetto: nn conoscevo hellboy e nemmeno la storia. mercoledì mattina mi dicono di andare a vedere il II ed allora passo il pomeriggio a vedere il primo.
un film godibile, divertente, con una bella storia (l'intreccio con il nazismo e l'esoterismo mi è piaciuto molto).

il II mi ha deluso. Molto. Mi è parso che l'intenzione sia stata quella di voler fare un super-giocattolone "estremizzando" ciò che era stato fatto nel primo.
come la comicità un po' meno divertente e più "bambinesca" oppure la storia della fiaba (che poi il personaggio del principe elfo m'è sembrato una FOTOCOPIA di elric di melninboné, di michael moorcock, nn so se conosci)

saluti! :)

ilmecco said...

A me il primo è parso un filmetto, il secondo devo ancora vederlo. Ma ce lo vedi tu questo del Toro a girare Lo Hobbit al posto di Peter Jackson?

Mab the Evil said...

@Mecco: assolutamente si.
Se paragoniamo il livello di visionarietà dei due registi, Del Toro si mangia Jackson a colazione. Purtroppo Jackson risente troppo del suo background da regista horror splatter (Bad taste, Brain dead, Meet the feebles...)

E poi io trovo a me più congeniale lo stile europeo della regia di Del Toro piuttosto che quello da Ammarecano di Jackson (ma è neozelandese!!! nd tutti!) Per capire ciò che intendo, datti una guardata al labirinto del fauno =)