Friday, March 16, 2007

I dieci giochi più importanti della storia

Nell'elenco figurano tutti i cosidetti capostipiti di un genere, che - nel giro di pochi anni - si sono trasformati in veri e propri fenomeni culturali. I dieci titoli scelti sono:
"Spacewar!", datato 1962; il primo gioco d'azione e multigiocatore creato dalla "Massachusetts Institute of Technology" (MIT). Il gioco, che simula una sorta di "guerra spaziale", non è stato mai commercializzato perchè girava soltanto sui computer universitari, che all'epoca avevano costi elevatissimi . Tra gli "eletti" anche "Star Raiders" (1979) per "Atari", gioco di simulazione di una navicella spaziale da combattimento; "Zork" (1980), uno dei primi giochi-avventura, anch'esso sviluppato al MIT; il celebre videogioco-rompicapo "Tetris" (1985); "SimCity" (1989), dove il giocatore deve creare una città partendo dal nulla o da una città già esistente. Non poteva mancare uno dei videogiochi più venduti della storia (oltre 193 milioni di copie): il conosciutissimo installatore italiano "Super Mario Bros. 3" (1990) per "Nintendo". La lista include anche il videogame strategico "Civilization I/II" (1991); quello violento "Doom" (1993), che ha anche dato il via alle versioni tridimensionali; la serie fantasy di "Warcraft" (dal 1994 ad oggi) e infine il videogioco calcistico "Sensible World of Soccer" (1994).

5 comments:

Fabrizio said...

E dove stanno Tomb Raider, Resident Evil, Metal Gear Solid e HalfLife 2?
E monkey Island????

Protesto!

Domon said...

tomb raider? clone 3d di prince of persia.
residend evil? molto prima di lui venne alone in the dark.
metal gear solid? bel gioco, ma non certo un capostipite.
monkey island? è zork -già menzionato- che ha creato il genere.

piuttosto trovo strano trovare giochi come warcraft, quando nel suo genere i pià importanti sono stati sicuramente command & conquer o dune 2, e mario bros 3... voglio dire, è un gioco con il "3" alla fine! anche sensible world of soccer non mi sembra esattamente un capostipite: e la versione pià raffinata di kick off, alla fine...

ma come mai questo post? da dove viene? farina del tuo sacco? ha un taglio che sembra giornalistico...

Mab the Evil said...

questo post è un'estratto da un articolo del corriere della sera di ieri.
La ricerca l'hanno fatta dei ricercatori dell'università di Stanford, questi 10 titoli verranno conservati nella biblioteca del congresso americano, accanto ad opere come la prima bibbia stampata da guttenberg.

Glaucosimone said...

certo che in California non sanno proprio come occupare il loro tempo...

io invece di Doom avrei messo Wolfenstein 3D, vero capostipite di quel genere, oltre che Space Invaders e Pac-Man (due giochi che hanno segnato la storia di noi giocatori).

Domon said...

diciamo che mi sembrano delle conclusioni decisamente arbitrarie...

voglio far notare che non c'è nemmeno un picchiaduro, ed è una cosa a dir poco ridicola...